In Fattoria… si cura la dispnea

yesitaly/ maggio 17, 2017/ La natura/ 0 comments

Se da un lato è vero che l’ossigenazione è fondamentale al benessere del corpo è altresì importante al sostegno del benessere emotivo.

L’ossigenazione è definita come il processo fisiologico che diffonde l’ossigeno negli alveoli dei polmoni al sangue dei capillari, dove esso si lega all’emoglobina contenuta nei globuli rossi. Quando questo equilibrato meccanismo si interrompe il sintomo primo è la dispnea, ovvero la difficoltà di respiro. Ma avete mai pensato alle conseguenze indirette della dispnea? Il fastidio non è solo a carico dei polmoni ma si tratta di un malessere generale, ad uno stato d’ansia dovuta a meccanismi fisiopatologici. Che poi ci sarebbe da domandarsi quando termina l’episodio patologico ed inizia quello psicogeno!

Ma noi siamo fatti così: nasciamo dal connubio tra aria-acqua-terra-fuoco; solo che mentre acqua e terra convivono perfettamente, aria e fuoco devono essere debitamente dosate. Sì perché sappiamo bene quanto ossigeno bruci un fuoco acceso, e questo vale anche in termini psicogeni: forti emozioni, tumultuose passioni, se da un lato animano la voglia di fare dall’altro generano uno stato di dispnea (reale o percepita), una fame/sete d’aria che opprime il petto!

Ma la ricetta della terapia è semplice (quasi banale): prendere l’auto, addentrarsi in una campagna più o meno nota, trovare una fattoria, parcheggiare l’auto e scendere. A quel punto si può tentare di respirare a pieni polmoni finché non si percepisce che la terapia inizia a fare effetto!

PROVARE PER CREDERE!

Leave a Comment